Archivio tag | noi

Ti condanno a volermi bene


Scegli il luogo, l’ora e il giorno. La condanna sarà eseguita. Non c’è appello, la sentenza è chiara: io ti condanno. Muto, non rispondere, nulla è concesso al cuore, quando sanguina, le parole si spengono. Io ti condanno, ora e per sempre. Che il tuo bene mi ricolmi a dighe aperte.

Oasi


Nulla che ti leghi a me, nulla che sia catene pesanti, ferro ai polsi che segna, ma le braccia mie avvolgenti. Come fasce d’infante io ti tengo al mio cuore più caro di ogni bene, ti cullo al petto ansante. Intrecci di braccia e di gambe rimane di noi due tronchi fusi e rami di abbracci. Mentre […]

Progetto di scrittura in corso, la mia dipendenza.


Velocemente voglio scambiare due parole con chi mi legge, che so già essere una cricca che adoro, per fortuna a misura mia, che mi è concesso seguire, amare, ci si scambia pensieri e sensazioni, a volte leggendo a mozziconi, pur di non perdere tutto. Non sparisco, non dimentico, ho appena dato una scorsa veloce a […]

Ed è ancora vita nel piacere intenso di un brivido sulla pelle.Solo brezza estiva?


Sono probabilmente troppo sfinita per scrivere, ma . Quando il cielo si stinge e gli odori si fanno brividi nel ventre, quando un refolo d’aria fresca solleticandomi i piedi mi emoziona quanto un bacio a piene labbra, io scrivo. Scrivo che la vita a volte è talmente tanto un bagaglio di porcate che non so […]

E per questo ti amo di più


ti amo quando rutti come un rospo ubriaco, ti amo quando l’aria della tua baldanza esce tutta insieme con un moto di panza, ti amo quando la notte mi sveglio di continuo per il tuo recidivo rimacinar dal grugno, ti amo per la tua posa sensuale, sul divano a “pensare”. ti amo per il tuo […]

Si sta come una bambola rotta nella cesta dei giochi smessi


Vorrei amarti meglio, giuro davvero. Quante volte so che aspetti un abbraccio e non so darlo, non so cosa sia successo, io che dico a te insensibile e poi sto lì a difendermi sempre. Eppure, cazzo, io mi ferisco, ti giuro che mi si squarcia la pelle e faccio certi sogni, certi sogni a volte […]

Pensieri volanti da un retino bucato


Silenzio. Cervello spento. Tortore sul tetto, frulli di passeri, rondine garrule che stridono. Il cuore stretto, un gesto inatteso, mi chiedi come sto, mi basta per provare un calore intimo, per ammettere che è difficile, mi manchi, siamo sempre di corsa, ma tu hai chiesto come sto e la distanza si accorcia. Hai detto che […]