Archivio tag | mondo

In un certo senso… mi dileguo.


In un certo senso. In un certo senso è tutto così: relativo. Possiamo esprimerci ovunque, meglio in rete che in casa, ma questa bulimia di opinioni e cibo, di poker e alcolici, uscite notturne in cerca di sesso e chat che scottano… in un certo senso mi sa che il silenzio fa paura. Io lo […]

La dinastia reale


La loro dinastia era un filo purissimo diretto col Figlio Primo. Mantenevano la perfezione del corpo e della mente traendo nuova linfa dalla Madre che veniva scelta tra le vergini più belle e sagge della Federazione. La Madre del nascituro non avrebbe cresciuto il figlio e non aveva alcun ruolo all’interno della Casa Prima, perciò […]

Ed è ancora vita nel piacere intenso di un brivido sulla pelle.Solo brezza estiva?


Sono probabilmente troppo sfinita per scrivere, ma . Quando il cielo si stinge e gli odori si fanno brividi nel ventre, quando un refolo d’aria fresca solleticandomi i piedi mi emoziona quanto un bacio a piene labbra, io scrivo. Scrivo che la vita a volte è talmente tanto un bagaglio di porcate che non so […]

Della rabbia verso la generazione dei vecchi, verso il governo, l’abbattimento di ogni spazio per noi, trentenni di troppo!


Questo tempo, mi schiaccia, mi fa sentire di troppo: io per me stessa. Mi manca, non so bene cosa, mi manca. Il massimo, l’allegria, il divertirsi di niente, la spensieratezza. Quando è venuta a mancare? Chi lo sa.. Tra un fendente e una pedata nel culo forse. Tra uno stringere i denti e far finta […]

Vi rivelo il segreto che il mondo ignora


  Lo so, lo so, non dovevo omettere ciò che conosco, dovevo condividere. Sono mesi che mi metto a nudo in questo blog e poi che faccio? Mi tengo i segreti! Allora, io non so come la potreste prendere, perché non voglio creare il panico.. Ecco ciò che so, poi, ognuno tragga le sue conclusioni: […]

Sogno ad occhi aperti


Il mondo si nasconde in una bolla. Lo guardo ammirata e mi sale il broncio. Lo prendo tra le dita e.. Puff! Era solo una bolla, una cosina graziosa.

Il buco della serratura


Ho guardato nella serratura, sì, ho guardato. Mi tremavano le ginocchia a stare lì, china. Mi sudava la fronte e una ciocca cadeva ribelle sugli occhi. La sbuffai via, facendo piano. Mi presi i capelli e tirandoli li aggiustai dietro le orecchie. Com’ero agitata, colpevole, nascosta. I piedi mi si ghiacciavano sulle piastrelle fredde. Cercavo […]