10 commenti

In un certo senso… mi dileguo.


In un certo senso.

In un certo senso è tutto così: relativo. Possiamo esprimerci ovunque, meglio in rete che in casa, ma questa bulimia di opinioni e cibo, di poker e alcolici, uscite notturne in cerca di sesso e chat che scottano… in un certo senso mi sa che il silenzio fa paura.

Io lo temo, da un po’. Quando lo affronto e guardo i miei demoni nelle iridi infuocate, mi sento più forte. Come il telefono che è il mio girone dantesco, se potesse avere le corna, mi parrebbe più coerente. Il max è farci due foto, scaricare applicazioni cretine per addobbarlo bene, ma usarlo per il suo principale scopo.. giammai!

Ho le mie ragioni però. Non è possibile che le telefonate siano sempre deludenti, talmente deludenti che sto male un giorno intero. Notizie orrende, sfoghi, scene mute.. il mio disagio cresce e vorrei chiudere così, senza spiegazione per favore.

In un certo senso leggere è uno svago eccezionale, funziona alla grande, un trip del cervello senza tossine. Scrivere è liberatorio, ma farlo con lo scopo di farsi leggere richiede un po’ di impegno, di dedizione, niente vomiti dell’anima, ma espressione della fantasia nascosta da qualche parte nel cervello.

In un certo senso è tutto deprimente, senza drammi, senza cose giganti, forse è questo senso che manca e non c’è modo di cambiare le regole del gioco. Si fa così, si parla così, si gestisce così, si è donna così, e i ruoli così.. in un certo senso.

Forse è uno di quei periodi che non mi va, non mi va niente,davvero. Possibilmente niente drammi di alcun genere, niente rotture, niente sfoghi prolissi, niente obblighi insulsi. Vorrei riprendermi da tutto quel che è stato, mi tesso il mio bel bozzolo soffice, un  libro e un block-notes con penne, magari un Sudoku di 1000 pagine appresso.

La fase farfalla non mi interessa al momento, troppo lontana. Mi basta il bozzolo, in un certo senso.

 

Annunci

10 commenti su “In un certo senso… mi dileguo.

  1. dai se telefoni a noi ti raccontiamo solo quello che combinano le micie, così ti facciamo ridere ;). Fase bozzolo passata? sai ho letto un racconto molto molto bello su una fanciulla diventata farfalla, chi l’ha scritto merita di spiegare le ali e volare sempre più in alto :). Io invece da umile mente mi limito a risolvere sudoku :D. kissssss amiciaaaa

  2. Fase bozzolo anche io…è così accogliente…io pero’ ci porto la macchina fotografica invece del blocco notes.Abbraccio!

  3. Nella mia vita mi sono trovato ad utilizzare il silenzio per guardare in faccia i miei problemi ed affrontarli in modo deciso; ovviamente poi arrivano ancora certi momenti no che mettono un po’ alla prova, ma poi fortunatamente come sono venuti se ne vanno.
    Capisco l’idea del bozzolo, fino a che si è li dentro, anche se i problemi non sono ancora stati affrontati, ci si sente protetti e non si è chiamati a nessuna azione.

    Buona domenica

    • Grazie dell’empatia Mr.Loto, è proprio come hai descritto. L’idea del bozzolo è un sogno lussuoso, ma il mio carattere mi impone sempre di affrontare le cose. Mi ritaglio i miei sani momenti di solitudine però, preziosi. Buona domenica anche a te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: