10 commenti

Di notte


Ho corso, tra i vicoli bui. C’era lui con me. Lo desideravo, anche nella paura.Mi stringevo a lui, mentre lui mi trascinava in cerca di un rifugio.

Sapevamo di essere braccati, si stavano trasformando e noi cercavamo disperatamente l’ultimo approdo sicuro.

La luce fioca di una notte infinita. Forse era la paura folle, perché ogni tanto qualcuno cercava di prenderci e allora lui mi afferrava più saldamente e cercavamo di andare più in fretta, esausti, ma convinti fino all’ultimo.

Alla fine siamo arrivati all’appartamento. Ci hanno accolto e hanno subito serrato ogni possibile accesso.

Stavano scappando, partendo. Donne e uomini,erano pochi, con i volti severi e determinati.

Noi non li abbiamo seguiti. Ci siamo fermati e stesi su un giaciglio di fortuna. Ci siamo stretti l’un l’altro e io mi beavo del nostro abbraccio, nonostante tutto, volevo te e quel momento insieme. Per un istante è stato così emozionante, intenso, la certezza di me e di te, volevo restare lì.

Poi, i rumori, gli ululati. Ci siamo alzati velocemente, abbiamo capito subito di essere circondati: le imposte erano colpite con furia, la porta stava cedendo e quelle grida! Ringhiavano con una furia spaventosa!

Mi sono stretta a te, con più forza, cercando il tuo calore, la sicurezza del tuo corpo solido, concreto.

Mi hai guardata e con un lampo di comprensione ci siamo voltati mentre la gente ospitale di prima stava tornando, in una confusione di rantoli e vestiti strappati. Si grattavano con foga, mentre pelo animale gli spuntava dagli squarci sugli abiti.

Hai deciso in un attimo che non saremmo sopravvissuti e mi hai presa per mano, lanciandoti tra quei disgraziati, mentre io vedevo quelli che si stavano muovendo verso di noi.

Scappavamo col fiato corto in cunicoli interni alle case, con luci arancioni, e gente dalle sembianze di lupo. Affamati, erano affamati, con la bava sulle zanne ingiallite. Avevano fame, una fame dannata.

Poi, non so.. tutto si è fatto confuso .. tu sei diventato un vecchio ,mentre parlavi con un altro uomo simile a te all’interno di un pub. Ho pensato di averti perso, ma tu continuavi a nascondermi dietro la tua schiena, stringendomi e io capivo che eri sempre tu. Quale artificio stavi usando?

Mi sono svegliata ed era tempo di alzarsi .

 

 

Annunci

10 commenti su “Di notte

  1. Eccerto!!!!!!!! Ahahah -5 cara Felina, -5.. *_*
    ps. non ho voglia di fare nulla nemmeno io oggi, ma DEVO fare degli esercizi scritti per la lezione di oggi pomeriggio in conservatorio.. 😦 non ce la posso fare.. oggi sarà una giornata super incasinata! Povera meee!!!

  2. Già! Speravo di ritrovarci soli e isolati forse…

  3. …e meno male!!!
    La prossima volta svegliati prima, eccheccavolo!

  4. Cosa non si farebbe per amore,si starebbe anche in incubo… :0)

  5. All’inizio non capivo cosa stessi leggendo, un film horror!!!
    Poi ho capito che era un sogno. Certo che a volte, i sogni brutti sembrano talmente veri, che hai paura di svegliarti e trovarti a dover vivere quella realtà.. mentre quando sono belli ci speri di riviverli anche da sveglia! 😉

    • Eh, proprio così.. ero alle strette per cui il risveglio ci stava, ma quel momento di protezione, quella sensazione era bella, me la sono portata dietro tutto il giorno. In fondo sono romantica, ma non lo dichiaro pubblicamente.. IHIHIH… che bella pochette per le carte Elle! Manine operose che suonano melodie, elaborano delizie del palato e producono tali manufatti graziosi? Qualcheduno sarà mooolto fortunato! 😉

      • Buondì!!! 🙂 Spero che il tuo sogno di stanotte sia stato altrettanto bello! 😉 Beh si le mie manine son parecchio laboriose. Mi piace fare un sacco di cose, se son cose manuali, ancora meglio! Spero di essere io quella fortunata a poter stringere tra le braccia quel “qualcheduno”! 😉
        Buona giornataaa!!! 😉

      • Buondì mi piace molto, anche a te buondì! Non ricordo cos’ho sognato.. tutto bene direi a parte una certa voglia di fare meno di niente. Spero per te giornata più operosa e che le manine laboriose stringano presto un bel orchestrante! Stai facendo il count down? 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: